• Gio. Ago 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

PAREGGIO TRA CENTESE E SAN FELICE (2-2)

DiCarlo Mazzaschi

Set 9, 2013

Di Carlo Mazzaschicentese rolo3

La Centese porta a casa un prezioso punto da San Felice al temine di una partita giocata molto bene nel primo tempo, che sembrava quasi persa a dieci minuti dalla fine e che è stata riacciuffata con grande determinazione e con pieno merito grazie ad un gol del neo-entrato Caniglia. Mister Farolfi, squalificato, deve fare a meno degli squalificati Barbi e Govoni e degli infortunati Marchi ed Errani, che siede in panchina ma non è al meglio. Il centrocampo viene affidato alla corsa di Benini, Paselli, Lettieri, Olivo e Ginesi e la Centese mostra di essere subito in partita. Le prime occasioni sono per i padroni di casa, con Giuriola su punizione (respinta da Atti con qualche difficoltà) e con Siena che si presenta solo in area ma spara alle stelle. Al 21′ la Centese passa: ottima azione manovrata con cross in area per la testa di bomber Ingardi che prende tempo e posizione all’intera difesa giallorossa e indovina di testa un angolo imparabile per l’esterrefatto Baia. La Centese prende in mano la partita e al 26′ sfiora il raddoppio: splendida manovra Benini – Ingardi – Lettieri con cross di quest’ultimo per Olivo che in scivolata colpisce il palo. Dopo due minuti Iazzetta, capitano di giornata, centra per Ingardi che forse non si accorge di essere libero in mezzo all’area e tenta una difficilissima azione acrobatica senza esito. Al 31′ il San Felice pareggia: punizione dalla tre quarti servita sul secondo palo dove Owusu tira a botta sicura trovando la respinta miracolosa di Atti, sulla quale si avventano Nalli e Siena con quest’ultimo che trova la deviazione vincente. La Centese non demorde, il primo tempo è di netta marca biancoblu, e al 41′ l’arbitro nega un rigore solare a Ingardi, vistosamente trattenuto mentre si avventa sull’ennesimo cross dal fondo. Termina 1-1 un primo tempo che la Centese avrebbe certamente meritato di chiudere in vantaggio. Nel secondo tempo al 50′ Touré da lontano tenta un missile che Atti respinge a fatica, poi la partita si “addormenta” un po’, le due squadre hanno speso molto e accusano il caldo afoso del pomeriggio san feliciano. La Centese non rischia ma non punge più, al 66′ il San Felice va in vantaggio: calcio d’angolo con susseguente mischia in area risolta da Siena, ancora lui, che scaraventa in rete la palla vagante cogliendo la personale doppietta. La Centese non ci sta, anche se la benzina non è più molta. Ma subentra il cuore: al 74′ lo scatenato Lettieri serve Benini a rimorchio per il tiro, che si alza sopra la traversa. All’80 arriva il pareggio: ancora Lettieri da sinistra, il portiere esce in presa alta per anticipare Ingardi ma non trattiene, Caniglia si avventa come un falco e il suo tap-in vale il 2-2. La Centese, generosissima e sospinta da un pubblico da altre categorie, si avventa all’attacco alla ricerca della vittoria, ma arrivano solo un paio di corner e qualche mischia senza esito. E’ giusto così, il pareggio premia entrambe le squadre, che appaiono attrezzate per un ottimo campionato da “mine vaganti” in grado di impensierire chiunque.

San Felice: Baia, Sarti, Marchesini, Touré, Bulgarelli, Siena, Owusu (78′ Luppi), Giuriola, Nalli, Buganza, Cremaschi (78′ Turci). All.: Pellacani.

Centese: Atti, Iazzetta, Ficarelli, Benini (78′ Melloni), Gjinaj, Cervellin, Lettieri, Ginesi, Ingardi, Paselli, Olivo (58′ Caniglia). All.: Govoni.

Arbitro: Luciano di Bologna.

Reti: 21′ Ingardi, 31′ e 66′ Siena, 80′ Caniglia.

Ammoniti: Baia, Owusu, Cremaschi (S), Ficarelli, Benini (C).

Lascia un commento