• Mar. Giu 25th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

” STILI DI VITA COME FARMACI”

DiGiorgia Loconte

Set 13, 2017

Di Giorgia Loconte

Ferrara, 13 Settembre 2017.  Da Venerdì 15 a Domenica 17 settembre A.Di.Co. Associazione Diabetici Copparo in collaborazione col Team Diabetologico di Copparo- U.O. Diabetologia Territoriale Azienda U.S.L. di Ferrara, organizza l’ottava edizione del Campo Residenziale per Diabetici di tipo 2  presso il  “Club Village & Hotel Spiaggia Romea” di Lido delle Nazioni (FE).

Il tema di questa edizione è “Stili di Vita come Farmaci”, ovvero, un week-end di attività ed approfondimenti, per migliorare la qualità di vita e l’autogestione del diabete.

Il Campo Educativo Residenziale alterna discussioni interattive, relative alle tematiche di convivenza e gestione degli aspetti correlati al diabete, con la pratica di esercizi e di attività fisica nella vicina pineta di Lido Volano.

L’attività fisica regolare può essere una parte piacevole della vita quotidiana, con benefici a lungo termine per il diabete e per la salute in generale.

Questo progetto di educazione alla salute si rivolge a persone adulte con diabete per indurre e motivare un cambiamento/miglioramento del proprio stile di vita con comportamenti salutari.

Svolgere con continuità una corretta attività fisica e avere un’adeguata alimentazione sono, infatti, alla base di un’efficace mantenimento di buone condizioni di salute di qualsiasi persona.

L’esperienza coinvolge venti assistiti con Diabete tipo 2 e i loro famigliari in un gradevole e rilassante contesto naturale particolarmente favorevole -quale il Lago del Lido delle Nazioni-  per verificare conoscenze, sperimentare attività motorie, rafforzare le motivazioni.

Il programma integra le attività educative individuali e di gruppo -svolte regolarmente presso il Servizio di Diabetologia di Copparo- con l’attività promossa e sostenuta da ADiCo dei “Gruppi di Incontro per Diabetici” giunta al sesto anno di esperienza.

Le attività educativo-formative dei campi residenziali per adulti con diabete, inserite in un programma educativo strutturato e continuo, non sono particolarmente diffuse nei modelli assistenziali, sebbene l’importanza in termini di migliori capacità di autogestione del diabete sia ormai scientificamente evidente e renda più efficace il trattamento farmacologico incidendo favorevolmente sul decorso di malattia.

L’interazione tra Volontariato e Servizi Sanitari Specialistici rappresenta, infatti, il giusto mix e il valore aggiunto necessario per la realizzazione di esperienze innovative di valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.