• Lun. Dic 5th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, FABBRI (LN) A TOSELLI: “GLI ACCORDI SOTTOBANCO COL PD PUZZANO DI INGANNO”

DiGiuliano Monari

Giu 7, 2016
alan_fabbri“E' ovvio che non ci aspettiamo un apparentamento diretto di Toselli col Partito Democratico in vista del ballottaggio. L’operazione che stanno portando avanti è molto più subdola, e per questo ancora più
grave, perché puzza di inganno. Un vero e proprio inciucio sottobanco
nelle segrete stanze del Partito democratico, che vuole continuare a
governare nel dietro le quinte”.  Lo scrive Alan Fabbri, capogruppo
Lega Nord in Regione in un lungo post sul suo profilo Facebook,
intitolato ‘vi spiego l’inganno di Fabrizio Toselli”. “Quella di
Toselli  - scrive Fabbri - è stata un’operazione da politica Prima
Repubblica: si è tolto la giacca di ex militante (di lungo corso) di
partito, si è riciclato come civico, ha fatto credere di aver chiuso
con le cose da fare a Sant’Agostino (che rimangono ancora tante), ha
quindi abbandonato il suo Comune di provenienza per inseguire il sogno
di una poltrona in un Comune più grande, non prima di aver siglato
un’intesa col segretario Pd Vitellio, il quale aveva, ed ha, tutto
l’interesse a spaccare il fronte degli avversari favorendo la discesa
in campo di un ulteriore candidato, vista la debacle del sindaco
uscente Piero Lodi. Le ultime dichiarazioni di Luigi Vitellio
dimostrano che per il Pd l’idea di convergere su Toselli al secondo
turno era cosa già scritta. Ancora una volta si è tradito. Del resto
le ‘larghe intese’ toselliane sono già realtà a Sant’Agostino dove, su
molte partite, il sindaco conta sull’appoggio proprio del Pd. Per
coerenza personale ho sempre preferito non cedere mai alle lusinghe
degli avversari, ma evidentemente c’è chi fa altri calcoli, tutti
personali. Pensiamo che Cento abbia bisogno di altro. Agli elettori
dico: scegliete la chiarezza, quella che oggi incarna Diego Contri, un
civico scelto da una vasta coalizione di centrodestra, un centrodestra
unito, che in squadra conta consiglieri regionali e parlamentari, che
porteranno le battaglie per Cento a Bologna e a Roma. Stiamo lavorando
per mostrare la bontà del nostro lavoro e il grande inganno che si
cela dietro le belle parole del nostro sfidante. Il centrodestra,
unito, si presenta con una sola faccia. La forza della chiarezza vince
sempre”