• Ven. Apr 19th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

MAGI 900-PIEVE DI CENTO: “… oggi proviamo una grande invidia per le regioni gialle”

DiGiuliano Monari

Gen 17, 2021

Come tanti operatori museali, oggi proviamo una grande invidia per le regioni gialle, e per la provincia autonoma di Trento, dove Vittorio Sgarbi potrà finalmente inaugurare la mostra nella quale è esposto anche un nostro dipinto di Boldini, che volentieri abbiamo prestato. Anche per lei proviamo invidia, per quella nostra “Signorina con cappello azzurro” che al MART potrà ritrovare l’emozione di essere ammirata dal pubblico, e rivivere, ben prima di noi il sentimento di condivisione che tanto ci è mancato, e che tanto continuerà a mancarci fino a quando la nostra regione non “cambierà colore”. Ci chiediamo però cosa pensa il ministro Franceschini quando immagina di riaprire i musei “soprattutto per i residenti”, solo in certe zone, e soprattutto escludendo il fine settimana. Considerando che visite turistiche di gruppo e quelle scolastiche non saranno consentite, immagina forse che chi risiede in zona gialla possa andare al museo nei giorni feriali in orario di lavoro? Chi non può, e speriamo che i più non possano perché stanno lavorando, non avrà modo di concedersi una visita durante il tempo libero? Il destino dei musei è questo? E, se i grandi musei potranno comunque avere un pubblico, avrà senso riaprire i musei decentrati, a queste condizioni? Amiamo l’arte e tutti i suoi colori, ma adesso per favore fate che i tutti i musei possano essere zone bianche, come tele pulite sulle quali ricominciare a creare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.