• Lun. Apr 15th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

PIEVE DI CENTO: Voto contrario di “La tua Pieve” al rendiconto della gestione per l’esercizio 2019

DiGiuliano Monari

Giu 13, 2020

“Nella seduta consiliare del 03.06.2020 – si legge sulla pagina del Gruppo consiliare civico La tua Pieve – principale punto all’o.d.g. è stato “Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio 2019”. Queste le nostre osservazioni sui dati di bilancio più significativi della gestione uscente Maccagnani e del nuovo sindaco Borsari: in evidenza un avanzo di amministrazione € 1.343.572,di cui disponibili per l’anno in corso € 30.144 per la spesa corrente,ed € 181.251 per le spese d’investimento; il rimanente verrà accantonato per i fondi di crediti di dubbia esigibilità e i fondi vincolati per la ricostruzione post-sisma e manutenzione straordinaria alla viabilità.Il primo risultato preoccupante è dovuto a minori entrate tributarie (IMU TASI TARI) rispetto alla previsione definitiva, pari a € 190.000 (-4%),a fronte di una spesa corrente quasi invariata rispetto all’anno precedente pari ad € 4.703.860.Circa gli investimenti si rileva che ai mancati contributi regionali si è sopperito con l’utilizzo dell’avanzo degli anni precedenti, nonché con la vendita all’asta dell’immobile in confine con il parco “L’Isola che non c’è” (aggiudicato con un ribasso del 36%). La spesa di €144.000 per investimento sostenuta per la scuola elementare di via Kennedy (per miglioramento mobilità via Cremona e impianto di climatizzazione), non cambierà la storia di questo edificio che rimarrà un modulo provvisorio inadeguato alle esigenze della popolazione scolastica.Nella gestione 2019 perdura uno stato debitorio di € 4.904.984 per i mutui contratti prima del sisma del 2012, i cui rimborsi sono a tutt’oggi ancora sospesi, al quale va aggiunto il preoccupante ritardo nei pagamenti verso l’Unione Reno Galliera per € 1.574.700 (con incremento debitorio del 73% rispetto all’anno precedente). Abbiamo espresso voto contrario – sottolineano – evidenziando che la grave situazione delle finanze pubbliche del nostro Comune, già nota durante la campagna elettorale dell’anno scorso, appare oggi peggiorata al punto che i pievesi si ritrovano un debito pro-capite di quasi 1.000 euro”.



Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.