• Mer. Mag 25th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO, PRENDE QUOTA IL PROGETTO “100 EVENTI”

DiGiuliano Monari

Nov 13, 2014
100eventiNato nel 2010 da tre amici provenienti da percorsi differenti ma con la comune passione per la pallacanestro, il progetto “100 Eventi” è oggi una realtà conosciuta e apprezzata anche al di fuori dei confini regionali. Ce ne parla Francesco Angelini, fondatore e socio dell’associazione presieduta dal pievese Michele Manni, il cui vice è il centese Andrea Roncaglia.

«Il progetto nasce dalla volontà di capitalizzare l’esperienza maturata nel corso degli anni da ciascuno di noi, nell’ambito della comunicazione e dell’organizzazione di eventi. Come associazione siamo partiti da manifestazioni quali tornei di pallacanestro tra squadre della zona e con ricavato devoluto in beneficenza, ma col tempo siamo cresciuti fino a meritare la fiducia della Federazione Italiana Pallacanestro, che ci ha assegnato le finali nazionali del campionato “Under 15” maschile nel 2012 (poi spostate a Termoli e Vasto per le conseguenze del terremoto) e nel 2013, riuscendo a portare a Cento tutti i migliori talenti nazionali delle classi 1998 e 1999, con tanto di addetti ai lavori e familiari al seguito. Contestualmente, abbiamo ottenuto la gestione della Scuola Federale di Basket Femminile, esperienza mirata alla promozione dello sport presso i plessi scolastici del territorio e la prosecuzione dell’attività delle società colpite dai già citati eventi sismici. Pur tra la diffidenza e lo scetticismo dei più e nonostante un budget risibile, ci siamo dati da fare e da qualche mese abbiamo iniziato a cogliere i frutti del nostro lavoro.»
Ovvero?
«Ovvero siamo riusciti a iscrivere una nostra squadra, la prima nella storia della pallacanestro centese, al campionato provinciale di Bologna nella categoria “Gazzelle”, a cui abbiamo partecipato come “100 Eventi-Team Emilia”. E quest’anno abbiamo addirittura triplicato il numero dei tesserati, che oggi sono 28 più 2 in prova. Nel frattempo, abbiamo incassato i complimenti della FIP: il presidente del Settore Giovanile, Eugenio Crotti, ha speso parole importanti nei nostri confronti, additandoci come progetto pilota per l’intero movimento. Nei giorni scorsi, il Comitato Regionale della Liguria ci ha contattati per manifestare la sua intenzione di avviare un progetto ispirato al nostro: sono importanti riconoscimenti, che ci ripagano degli sforzi sostenuti e ci spingono ad andare avanti, nel rispetto delle nostre risorse e di quelle delle società che sono attive sul territorio.»
Società con le quali sostenete di essere in affiancamento, anziché in concorrenza …
«Esattamente. Qualcuno ci vedeva inizialmente come una seccatura, ma col tempo si è dovuto ricredere perché non siamo in concorrenza con nessuno, avendo intrapreso una strada mai percorsa prima. Il nostro obiettivo è quello di avvicinare le bambine allo sport e creare un movimento femminile in zona, senza l’ambizione di metterci in competizione con altre realtà tramite la creazione di una prima squadra. Al contrario, per qualche società potremmo fungere da serbatoio e rappresentare una vera e propria risorsa: in questo senso siamo aperti e disponibili a eventuali collaborazioni. Nel frattempo, se qualche bambina nata tra il 2004 e il 2008 intendesse provare può farlo gratuitamente, recandosi alla palestra di Via Pedagna a Corporeno nei seguenti giorni e orari: il lunedì dalle ore 16.30 alle 17.30, il mercoledì dalle 16.30 alle 18.30  e il venerdì dalle 17.00 alle 18.00.»

Lascia un commento