• Dom. Gen 23rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

“L’ampliamento dell’impianto di stoccaggio dei cerali della ditta Molini Pivetti aumenta il rischio stradale e quello ambientale”, sostengono i consiglieri comunali di opposizione Marco Mattarelli e Lorenzo Magagna

DiGiuliano Monari

Ago 9, 2014

via alberelli1“L’ampliamento dell’impianto di stoccaggio dei cerali della ditta Molini Pivetti aumenta il rischio stradale e quello ambientale per passanti e residenti in via Alberelli”. È quanto sostengono i consiglieri comunali di opposizione Marco Mattarelli (Noi che…) e Lorenzo Magagna (Lega Nord) in una interrogazione rivolta al sindaco Piero Lodi in cui chiedono quali siano le contromisure previste dall’amministrazione. L’amplimanento dell’impianto, scrivono i due consiglieri, era stato chiesto dalla società nell’aprile 2013 e autorizzato nel luglio dello stesso anno purché venisse dotato “di un sistema di mitigazione ambientale dato da alberi ad alto fusto su tutti i lati” e “accorgimenti per ridurre la dispersione della polvere durante le operazioni di scarico e la possibilità di contaminazione da parte di animali”. Per Mattarelli e Magangna via Alberelli è però “una strada stretta e pericolosa, giudicata tale anche dall’amministrazione che ha imposto a suo tempo il limite dei 30 km/h. Il traffico di automezzi pesanti – proseguono i due – in funzione dell’ampliamento concesso aumenterà, comportando un notevole aggravio di rischio sulla via stessa”. La sede stradale non sarebbe così adatta a sopportare un incremento di traffico pesante. Magagana e Mattarelli chiedono dunque all’amministrazione comunale di conoscere le soluzioni scelte per “affrontare l’incremento del rischio sia ambientale che di traffico”, i costi e chi dovrà sostenere quelli “della certa ristrutturazione del manto stradale”. Chiedono infine se sia previsto “un allargamento della sede stradale ed il suo rafforzamento in funzione dell’incremento di traffico previsto e prevedibile”.

interrogazione pivetti

Lascia un commento